Fondazione Zoé - Zambon Open Education

 

 

Lavora per contribuire alla crescita di una nuova consapevolezza sulle tematiche della salute e del benessere.

La Fondazione Zoé – Zambon Open Education – istituita in occasione del centenario, festeggia due anni di attività dedicate alla salute delle persone.

Zoé, infatti, erede dei principi d'impresa che hanno ispirato il gruppo fin dalla sua nascita, lavora per contribuire alla crescita di una nuova consapevolezza sulle tematiche della salute e del benessere presso l'opinione pubblica e target selezionati di operatori.

In particolare, è all'ambito delle comunicazione della salute che Zoé si dedica, affinché medici, farmacisti, pazienti, operatori del settore salute e di quello dell'informazione interagiscano per favorire una percezione del "vivere bene" più completa, pensando che non si tratti soltanto di curarsi, ma anche di conoscere, prevenire e così realizzare una buona qualità della vita il più a lungo possibile.

La Fondazione, radicata nel territorio vicentino dove il gruppo Zambon è nato e dove ha la maggiore sede produttiva, sviluppa annualmente un argomento specifico, improntando sullo stesso le diverse attività (ricerche, ciclo di convegni, percorsi di formazione, pubblicazioni scientifiche e di informazione) ed interagendo con I principali esperti, le Università, I Centri Studi a livello nazionale e internazionale, realizzando ricerche interdisciplinari e rendendone pubblici I risultati, nonché attuando interventi formativi.

Zoé inoltre conferisce grande importanza alla collaborazione con I principali soggetti e le istituzioni pubbliche e private che operano nel territorio vicentino, per poter contribuire significativamente allo sviluppo della qualità della vita in termini ambientali, culturali e di prevenzione medica. Le sclete sulle linee di indirizzo delle iniziative promosse fanno capo a un Comitato Scientifico composto da un gruppo di accademici, ampiamente riconosciuti nei rispettivi ambiti disciplinari.

Nel corso del 2009 Zoé ha curato la realizzazione di un volume intitolato "La Comunicazione della Salute. Un manuale" realizzato grazie al coordinamento dei membri del comitato scientifico e al contributo di 54 autori, specialisti delle principali discipline coinvolte (come medicina, psicologia, sociologia, etica, diritto…) ed edito da Raffello Cortina Editore.

Infine, fin dalla sua nascita Zoé ha animato una serie di eventi che hanno il loro fulcro nella città di Vicenza: in continuità con le ricerche svolte nel 2008, in cui la Fondazione ha indagato l'identitià storica, sociale e culturale della città berica, ad ottobre 2009 ha organizzato tre giornate dedicate al tema "Vivere sani, Vivere bene". Oltre a aver presentato il manuale sulla Comunicazione della Salute, l'iniziativa ha visto la partecipazione – tra gli altri studiosi - di Luc Montagnier, Premio Nobel per la Medicina 2008, che ha parlato dell'allungamento della vita e dei suoi risvolti in termini di qualità. Alle tre giornate hanno partecipato anche gli sportivi Pietro Mennea ed Alessandro Zanardi, coinvolgendo un gran numero di studenti vicentini sul tema "Campioni dentro e fuori lo sport".

 Per approndimenti visitare www.fondazionezoe.it